L’Rspp ai tempi del Coronavirus

Il Servizio di Prevenzione e Protezione durante questi delicati  mesi di pandemia Covid-19 ha assunto un ruolo di primaria importanza per le realtà lavorative fornendo supporto alle imprese ed ai lavoratori  nello svolgimento delle normali  attività in sicurezza. La figura dell’Rspp è diventata ancora più cruciale nel periodo di gestione dell’emergenza sanitaria e lo sarà ancora di più nei prossimi mesi, in cui è fondamentale un alto livello di attenzione sulle misure di contenimento del virus.

Quello dell’ RSPP è un ruolo che può essere svolto soltanto dal titolare ( a seguito di adeguata formazione), da un lavoratore (diplomato ed che abbia frequentato  corsi specifici) o da un professionista esterno in possesso delle capacità e dei requisiti necessari in conformità all’articolo 32 del Testo Unico di Sicurezza sul Lavoro.

In apparenza,  parlare di Sicurezza sul Lavoro per negozi, uffici, ristoranti e bar può sembrare meno importante  rispetto a settori  più ad alto rischio. Quello che va tenuto  mente è che è comunque in ballo la vita delle persone, dei propri collaboratori e delle loro famiglie. La Sicurezza negli ambienti di lavoro, non è solo un obbligo, è innanzitutto un dovere morale e se organizzata correttamente può portare a benefici in termini di produttività e  di diminuzione dei costi.

Ricordiamoci che  gli infortuni e le morti sul lavoro, nel nostro paese, sono una malattia che fa più vittime del Covid-19 ecco perchè è suggerito nella maggioranza dei casi, affidarsi ad un professionista esperto.

I Vantaggi di assumere un Rspp esterno (ove possibile):

  • Professionista sempre aggiornato sulla della normativa vigente;
  • Assistenza continuativa , gestione delle scadenze, redazione delle valutazioni dei rischi ;
  • Supporto in caso di ispezioni;
  • Gestione delle non conformità;
  • Valutazione dei fattori di rischio e determinazione dei  i rischi presenti negli ambienti di lavoro;
  • Individua ed elabora le  misure di prevenzione per la sicurezza e la salute dei lavoratori;
  • Promuove i programmi di formazione ed informazione dei lavoratori;
  • Collabora con il Datore di lavoro nella descrizione degli impianti e dei processi, dei rischi presenti nei luoghi di lavoro e nell’elaborazione delle misure preventive, protettive e di contenimento; 
  • Partecipa alla riunione periodica di cui art.35 del D.Lgs 81/08
  • Evita  al datore di lavoro di dover  seguire  corsi di formazione e di aggiornamento per RSPP DL;
  •  Permette di  risparmiare  tempo e seccature;
  • Fornisce un punto di vista esterno.

Vale ancora la pena rischiare?

Per maggiori info: scrivi a info@polesconsulting.it o chiama il 049 9865030.