Ristoranti: riaprire in sicurezza

Il 12 Maggio è stato diffuso il “Documento tecnico su ipotesi di rimodulazione delle misure contenitive del contagio da SARS-CoV-2 nel settore della ristorazione.

Prenotazione obbligatoria, menu su app o carta monouso, mascherine per cuochi e camerieri e almeno quattro metri quadrati per cliente, sono le principali indicazioni elaborate dall’Inail e dall’Istituto Superiore di Sanità.

I punti principali:

  1. Capienza predeterminata: si dividono i metri quadri complessivi della sala per 4 metri quadri;
  2. Si organizzano i tavoli per sedute a 4 persone ponendoli a 2 metri di distanza gli uni dagli altri;
  3. Si posizionano i tavoli in modo che la distanza tra il dorso di una sedia e il dorso dell’altra sedia sia maggiore di 1 metro e che i clienti che sono rivolti l’uno verso l’altro siano distanziati da almeno 1 metro, anche lateralmente;
  4. Il distanziamento allo stesso tavolo non è necessario se i clienti sono conviventi;
  5. Le barriere divisorie in materiale liscio, lavabile e igienizzabile, possono migliorare questo rapporto metri quadri complessivi/4 metri quadri cliente ed è il motivo per cui alcuni locali li hanno previsti (ad esempio, a pranzo colleghi di lavoro che in ufficio sono a distanza non potrebbero sedere allo stesso tavolo);
  6. Posizionare i dispenser con il gel disinfettante in più punti: ingresso, bagni e cassa sono i punti nevralgici;
  7. Eliminare tutti i contenitori da tavolo (cestino del pane, saliere, brocche);
  8. Predisporre menu scaricabile da smartphone o lavagne;
  9. Eliminare i menu stampati;
  10. Prevedere personale per la gestione dell’ingresso dei clienti;
  11. Prevedere personale per la gestione dei bagni che dovranno essere igienizzati frequentemente;
  12. Prevedere mascherine chirurgiche e guanti in nitrile per personale di cucina e di sala;
  13. Organizzare sbarazzo tavoli con contenitori e cloche poichè la possibilità di contaminazione di stoviglie e posate è alta;
  14. Prevedere la divisione di compiti tra chi sistema stoviglie e posate e chi effettua lo sbarazzo;
  15. Prevedere tutte le consuete misure di igienizzazione al termine di ogni servizio al tavolo;
  16. Considerare i tempi necessari per arieggiare in maniera naturale i locali, soprattutto in relazione ai servizi igienici;
  17. Predisporre cartelli con le indicazioni da seguire per i clienti compresa la possibilità di autocertificazione per conviventi allo stesso tavolo;
  18. Esporre all’ingresso qualsiasi indicazione utile come ad esempio gli orari di turnazione dei tavoli per ciascun servizio, la necessità dell’autocertificazione per conviventi, la rilevazione della temperatura corporea;
  19. Esaminare la possibilità di utilizzare spazi all’aperto privati o in concessione per privilegiare i tavoli all’esterno.

 

Per maggiori informazioni contattaci a info@polesconsulting.it ed uno dei nostri consulenti ti contatterà al più presto.